.
Annunci online

 
UnMareDiStelle 
"gli uomini non brillano se non sono stelle anche loro"
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  GENERAZIONE U
MARIO ADINOLFI
Roberto Giachetti
IL CANDIDATO
HeMO!
Cristian Umbro
Marco De Amicis
Luigi Beccia
Timoteo "fuser"
DS mario alicata
Pennarossa
Francesco Biraschi
Valeria Brigida
Marco Esposito
HeMO!
Generazione U - Campania
Generazione U - area aversana
  cerca

Locations of visitors to this page


 

Diario |
 
Diario
1visite.

4 giugno 2008

SONO PUR SEMPRE CAMPIONE D'ITALIA

Questo POST è interamente dedicato, scritto e interpretato da Paoletto.

IL RACCONTO DI UN WEEKEND



"L'occasione è stata il concerto dei Negramaro
...per la prima volta a S. Siro."


il palco
 

giuliano


al pianoforte


un paio di ali al vento


il fansclub


"Il concerto è stato bellissimo...
ma vi racconto come è andato il mio fine settimana.
Viaggio con la Ryanair... perchè il Presidente Moratti voleva che fossi lì
a festeggiare lo scudetto... ma io ho preferito farlo risparmiare un po'
visto che è sotto spese con i contratti del Mr., the Special One,
e il Mago, Ibra. E ho fatto bene... con solo 3 ore di ritardo sono arrivato
a Milano, accompagnato dai miei amici,
che sono sicuro avranno gioito con me e per me!!!"

facce da aeroporto


milano non è poi così brutta


the friends


the brothers


the navigli

 
"Entro lì... S. Siro è una bolgia... "

the crew

 
"Tutti mi acclamano... e io, commosso, ringrazio tutti!!!"

applausi per paoletto


 
 
"La mia gente mi ama... e questa è la SCALA DEL CALCIO."

san siro di notte...


...e di giorno

 
"Poi ho deciso di festeggiare alla grande...
così... invitando pure un amico,
che altrimenti lo scudetto quando c...o lo festeggia!!
Ho affittato una limosine, champagne a fiumi...e belle donne"


beato tra le donne (il mio amico è piccolo e non si vede bene!)

 
Anche io vi amo tutti!!!

amala...pazza Inter amala!
 

Paoletto




permalink | inviato da un mare di stelle il 4/6/2008 alle 22:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

3 giugno 2008

IN AGENDA

Ci sono appuntamenti importanti da mettere in agenda.
Venerdi dalle 10.00 in poi c'è la prima iniziativa pubblica del PD sulle politiche giovanili.
Siamo stati invitati direttamente dal Ministro Ombra PINA PICIERNO.
Di seguito il volantino dell'iniziativa:




Sabato, poi, a Montecitorio, c'è un inferno da scatenare!
E' il tempo di far sentire la nostra voce, di esprimere le nostre idee...
Abbiamo l'occasione di parlare. Ne abbiamo più di una.
Poi...sarà difficile farci tacere.
E' il tempo di dare corpo e gambe alla RIVOLUZIONE DEMOCRATICA.
Resettiamo....e riavviamo il sistema. Di solito funziona!






permalink | inviato da un mare di stelle il 3/6/2008 alle 21:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

28 maggio 2008

DENTRO LO STOMACO LA LIBERTA'

Sarà il 7 Giugno 2008, a Roma, a Piazza Montecitorio, sotto il sole di mezzogiorno.
Sarà il giorno per esprimere il dissenso, per creare la "vera" opposizione, per far sentire le nostre voci incazzate, per gridare che non crediamo più nella vecchia oligarchia....
Sarà il giorno per organizzarci, per porci come ALTERNATIVA credibile e realmente democratica.
Sarà il NOSTRO giorno. Perchè NOSTRO è il FUTURO.

Partecipiamo numerosi. Facciamo capire ai nostri politici in quanti siamo a NON credere più alle loro favole. In quanti siamo a voler combattere per il bene di questo paese. In quanti siamo a volerci impegnare per costruire il NUOVO.

E' ora di di cambiare. E' il tempo della RIVOLUZIONE DEMOCRATICA.

Qui sotto il trailer dell'evento con gli SGUARDI INCAZZATI di chi è stanco di sopportare:


 




permalink | inviato da un mare di stelle il 28/5/2008 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

24 maggio 2008

NATI SOTTO IL SEGNO DEL SOLE



ROMA - Una vera e propria spedizione punitiva. Nel mirino gli extracomunitari del quartiere Pigneto a Roma. Oggi pomeriggio un gruppo di venti ragazzi, guidati da un uomo, con i volti coperti da foulard con il segno della svastica, ha fatto irruzione in un alcuni negozi di una delle zone più multietniche di Roma. In via Ascoli Piceno i teppisti hanno danneggiato due vetrine e un frigo bar di un negozio di alimentari ed le vetrine di un call center. In via Macerata sono stati assaltati un altro locale di alimentari e la vetrata di un portone di un'abitazione. Un extracomunitario del Bangladesh è stato picchiato dalla banda.

I picchiatori sono arrivati improvvisamente correndo con in mano delle assi di legno e si sono scagliati contro l'extracomunitario. Paura nel quartiere, dove sono molti gli extracomunitari che gestiscono attività commerciali. Tutti sono scappati e molti hanno chiuso le saracinesche dei negozi.

Quello che ci chiediamo è questo: "Ma non è che il fatto che il centro destra abbia vinto le elezioni faccia sentire questi balordi leggittimati ad imbracciare i manganelli?"

Chiediamo al Sindaco Alemanno di intervenire, con durezza. Gli episodi del genere stanno diventando sempre meno "episodici".




permalink | inviato da un mare di stelle il 24/5/2008 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

17 maggio 2008

SE CI FOSSE ANCORA INDRO!

Le frasi più famose di Montanelli su Berlusconi...




permalink | inviato da un mare di stelle il 17/5/2008 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

14 maggio 2008

PARLIAMOCI CHIARO!



Se Veltroni strizza l'occhio alla maggioranza...
Se Veltroni sta con Berlusconi...
Sia chiaro che NOI stiamo contro di entrambi.
Faremo opposizione, nell'opposizione...
senza se e senza ma.

Non tendiamo la mano a nessuno...
Non accettiamo nessuna collaborazione
dall'uomo che negli ultimi 15 anni
ha distrutto l'Italia.

Abbiamo fatto una scelta di parte.
Continueremo a lottare per difendere
l'idea di cambiamento,
di RIVOLUZIONE DEMOCRATICA.
Tutto il resto è spazzatura.




permalink | inviato da un mare di stelle il 14/5/2008 alle 17:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

9 maggio 2008

UNA DISPERATA VITALITA'

 Quanto al futuro, ascolti:
i suoi figli fascisti
veleggeranno
verso i mondi della Nuova Preistoria.
Io me ne starò là,
come colui che
sulle rive del mare
in cui ricomincia la vita.
Solo, o quasi, sul vecchio litorale
tra ruderi di antiche civiltà,
Ravenna
Ostia, o Bombay - è uguale -
con Dei che si scrostano, problemi vecchi
- quale la lotta di classe -
che
si dissolvono...
Come un partigiano
morto prima del maggio del '45,
comincerò piano piano a decompormi,
nella luce straziante di quel mare,
poeta e cittadino dimenticato."




permalink | inviato da un mare di stelle il 9/5/2008 alle 20:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

6 maggio 2008

TUTTO LISCIO, COME L'ACQUA



Dopo la scandalosa puntata di Report,
è difficile accettare che nulla si muova,
che tutto scorra liscio, come l'acqua...
come i fiumi di cemento che ricoprono Roma.

L'uomo nella foto deve dimettersi!

L'uomo nella foto è diventato parlamentare della Repubblica!

L'uomo della foto deve lasciare il posto
a chi se lo merita!




permalink | inviato da un mare di stelle il 6/5/2008 alle 19:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

5 maggio 2008

CAMERA CON SVISTA

da Repubblica.it

Fini sull'assassinio di Verona
"Più gravi i fatti di Torino"

<b>Fini sull'assassinio di Verona<br>"Più gravi i fatti di Torino"</b> 

ROMA
- Gli scontri e le contestazioni della sinistra radicale contro la Fiera del Libro di Torino "sono molto più gravi" di quanto accaduto a Verona. Lo sostiene Gianfranco Fini, a Porta a porta. L'aggressione dei naziskin veronesi e la violenza dei centri sociali torinesi - afferma il Presidente della Camera- "sono due fenomeni che non possono essere paragonati". A giudizio di Fini, in sostanza, se dietro l'aggressione di Verona non c'è alcun "riferimento ideologico", a Torino le frange della sinistra radicale "cercano in qualche modo di giustificare con la politica antisionista", un autentico antisemitismo, veri e propri "pregiudizi di tipo politico-religioso".

Meno "minimal" il commento del leghista Roberto Castelli, già ministro della Giustizia: "Provo una profonda tristezza per questo ragazzo morto a causa di una stupida ferocia. Ora i magistrati non si appellino alla necessita' di nuove leggi per punire esemplarmente i colpevoli. Questo e' omicidio volontario non certo preterintenzionale".

La sinistra radicale intanto reagisce e attacca il presidente della Camera. "Nel momento in cui tutti dovrebbero piangere la morte di un ragazzo e chiedere la massima punizione per gli assassini assistiamo, invece, ad una serie di basse speculazioni politiche", dice Iacopo Venier, della segreteria nazionale del Pdci, secondo il quale "tra queste la piu' grave è certo quella del presidente della Camera che assolve i picchiatori fascisti e si prepara a scatenare nuove repressioni violente come quelle che egli comando' a Genova nel 2001".

Giuseppe Giulietti, Italia dei Valori, si augura che le affermazioni del presidente della Camera sulla vicenda di Verona siano precedenti alla morte di Nicola Tommasoli". "Trovo sbagliato e pericoloso - continua - stabilire una scala della gravità tra un assassinio e l'intollerabile boicottaggio della Fiera del libro di Torino che dovrà essere fermamente respinto dall'Italia civile.

E' lo stesso Fini, poi, a tornare sulla questione. "Non capisco le polemiche e casomai bisognerebbe preoccuparsi di dichiarazioni come queste", dice il presidente della Camera ribattendo alle polemiche dei Comunisti italiani. "Quando ho assolto i naziskin? - dice Fini -, quando ho detto che ci accingiamo a repressioni come quelle di Genova? Sono polemiche non so quanto autorevoli, che dimostrano che quando non si hanno argomenti per polemizzare si inventano".




permalink | inviato da un mare di stelle il 5/5/2008 alle 20:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

30 aprile 2008

LE ORIGINI NON CONTANO

Speriamo!



Gianfranco Fini nasce a Bologna nel 1952 da Argenio Fini (Bologna 1923 - Roma 1998), detto Sergio, volontario della Repubblica Sociale Italiana nella Divisione di Fanteria San Marco, e più tardi iscritto alla Associazione nazionale dei combattenti, e da Erminia Marani (Ferrara 1926 - Roma 2008), figlia di Antonio Marani, ferrarese, fascista della prima ora, presente assieme a Italo Balbo alla marcia su Roma. Il nome Gianfranco fu scelto per ricordare un cugino ucciso a vent’anni dai partigiani, quando era da poco passato il 25 aprile del 1945.




permalink | inviato da un mare di stelle il 30/4/2008 alle 20:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

30 aprile 2008

NON SI TORNA INDIETRO

Dal Blog di Luigi:

 

E' arrivato il momento di riprendere il cammino, amici di Generazione U. E' arrivato il momento di riprendere, con vigore rinnovato, la battaglia per il rinnovamento di questo paese e di questo partito. Le ultime elezioni hanno eletto un settantaduenne Presidente del Consiglio e ci hanno riconsegnato un partito nuovo di zecca e innovativo nei contenuti, sconfitto perchè guidato da una dirigenza non credibile perchè simbolo della vecchia politica post-comunista o post-democristiana, lontana da una cultura democratica di respiro europeo.
Non è un caso che a Roma Rutelli, il rappresentante del perpetuarsi dell'oligarchia ds-dl, abbia perso sonoramente e Zingaretti abbia vinto. Non è un caso che il Pd abbia preso una legnata nonostante il tasso di popolarità di Veltroni (che grazie all'esperienza del Campidoglio e rimasto lontano dal "pantano" nazionale...) sia rimasto quello più alto tra i leader.
Quel che dicevamo due anni fa si è realizzato. Quel che dicevamo prima delle primarie si è realizzato. Il Partito Democratico è una novità anche culturale del panorama politico italiano, ma non è risultato credibile perchè, a parte Veltroni, ha speso volti simbolo della nomenklatura dei partiti che l'hanno costituito.
Oltre che essere "una questione di principio", queste elezioni hanno dimostrato che se si continua così si perde e si tende asintoticamente a zero. E' arrivato il momento di riprendere il cammino, dicevo, ma è arrivato il momento di farlo trovando dei compagni di strada. I risultati di quest'anno non possono non aver convinto delle nostre buone ragioni anche gli altri giovani di area Pd (penso a ex Sg e ex GdM e tutti i nuovi che hanno aderito...), sopratutto quelli che hanno mancato di coraggio nel momento decisivo (primarie) aspettando un posto in lista che non è mai arrivato.

Ma come riprendiamo il cammino?

La mia proposta per il prossimo futuro è di contattare le associazioni giovanili che fanno riferimento al Partito Democratico...ex sg, ex Gdm e i nuovi comitati promotori dei giovani democratici e naturalmente noi di Generazione U.
Dopodichè organizzerei un incontro pubblico in cui noi di Generazione U presentiamo un "MANIFESTO PER IL RINNOVAMENTO GENERAZIONALE DEI DEMOCRATICI" in cui passiamo in rassegna tutti gli errori politici di questa dirigenza, tutte le chiusure al rinnovamento, tutti i comportamenti da oligarchia sottolineando che se perpetrati, porterebbero anche al fallimento del progetto Pd. Propongo inoltre che venga sottolineata la voglia di un cambio netto dal punto di vista "morale": si riparte dai territori, si riparte da un direttivo nuovo che gira l'italia per 5 anni per costruire il Pd imprimendo il proprio rinnovamento anche a livello locale, si riparte dall'ammissione che una politica delle correnti (o sensibilità) ha distrutto l'idea di una politica in cui a prevalere sono le idee.
Propongo infine di concludere con una proposta politica: lo statuto Pd prevede che il leader venga deciso dalle primarie dunque no congresso e no caminetti. Se si vuole, si richiamano i cittadini. Può rimanere Veltroni a patto che corregga il tiro in senso più coraggioso. La nostra fiducia (di chi anche non l'ha scelto alle primarie...) per il prosieguo del suo mandato finalizzato al rinnovamento totale del partito, delle sue alleanze e alla costruzione di una cultura democratica che sappia dare le risposte giuste alle nuove esigenze dei cittadini senza costringerli a ri-cadere nella destra del manganello.

Potremmo costruire questo "manifesto" alla nostra maniera, direttista, penso a wiki...in modo che tutti possano modificarlo e emendarlo.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

«  Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c'è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull'ingiustizia. » E.Berlinguer




permalink | inviato da un mare di stelle il 30/4/2008 alle 16:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

28 aprile 2008

ORA TOCCA A NOI

"Ma io, potrò mai più con pura passione operare,
se so che la nostra storia è finita?"
(Pier Paolo Pasolini)

 




Il cavaliere, stanco e vinto, se ne và...
Se ne và un grande pezzo di vecchia amministrazione romana...
Se ne vanno le ultime speranze, le ultime illusioni...
E' finito il tempo. Per molti.

A differenza dei vigliacchi, di chi si chiude a riccio, di chi si nasconde
di fronte la cocente sconfittta, Un Mare Di Stelle è sempre presente,
nella lotta come nelle considerazione a seguito di una disfatta...

La caduta è stata rovinosa e disattesa, almeno prima del 13 aprile.
E forse è giusto così.
Ci avevamo provato, dai nostri blog, a dire che così non andava.
Che non bastava cambiare, bisognava sconvolgere.
Che non bastava mischiare le carte, bisognava cambiare gioco!
Il PD ha fatto qualcosa...ma non abbastanza.
C'è ancora troppo vecchio. Troppo. Purtroppo.

I dirigenti del PD hanno sottovalutato l'intelligenza degli italiani,
il loro senso critico, la loro coscienza politica.
Si può dire di tutto sul nostro popolo, tranne che sia un popolo
sprovveduto, che si fa prendere in giro, che eseguue senza pensare.

Ma non è questo il tempo delle accuse, ma solo delle riflessioni.
Non è solo colpa di Rutelli, di Veltroni, della Sinistra estrema, ecc ecc...
Il centro sinistra va ricostruito dalla base.
Il centro sinistra deve ripartire da qui, dalle facce nuove,
dai giovani che si sono impegnati per cambiare qualcosa,
dalle generazioni che finora hanno vissuto all'ombra dei soliti noti.

Si deve cambiare. Ora tocca a noi.
I vecchi cavalieri avanzino lenti verso l'uscita di scena.
Entri il nuovo. Entrino le nuove energie... le migliori di questo paese.

P.S.: Naturalmente, in bocca al lupo al nuovo Sindaco, nonostante QUEI SOSTENITORI
che ci fanno un pò paura....




permalink | inviato da un mare di stelle il 28/4/2008 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

16 aprile 2008

DIFENDIAMO ROMA!

« Possis nihil Urbe Roma visere maius »
(Tu non potrai mai vedere nulla di più grande di Roma)
                                                                 Orazio




Volevamo tutti che fosse finita, questa campagna elettorale...
C'è tanta stanchezza, tanta amarezza, tanta delusione...
Ma chi crede nella Rivoluzione, nel cambiamento, nel futuro,
non può permettersi di deporre le armi...
NON E' ANCORA IL TEMPO...
C'è una battaglia dura e imprevista da affrontare...
C'è un'invasione barbarica che vuole conquistare ROMA!
Abbiamo un dovere morale, che forse può andare contro
le nostre previsioni e volontà...
Dobbiamo DIFENDERE ROMA!
Per questo i romani lanciano il loro urlo di guerra...
Per questo serve ricompattare le fila e lanciarsi
negli ultimi15 giorni di duri combattimenti...
Serve l'impegno di tutti, romani e non...
Un Mare Di Stelle, in collaborazione con
il circolo del PD 14 Ottobre, chiama tutti gli amici, i blogger,
e chiunque voglia adoperarsi per vincere l'ultima battaglia.
L'ultimo sforzo, l'ultimo respiro... per difendere la Capitale.

Diffondi questi due banner:
DIFENDIAMO ROMA!
AlemanNO NON SARAI IL MIO SINDACO!







permalink | inviato da un mare di stelle il 16/4/2008 alle 22:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa

14 aprile 2008

CHE AMAREZZA!



Non è casuale l'immagine.
Non è casuale il bianco e nero...
E' probabilmente il post più difficile da scrivere
da quando esiste questo blog...
Ancora a caldo, si potrebbero fare tante riflessioni,
forse affrettate, forse sbagliate.
Si potrebbe dire che il PD ha ottenuto un grande risultato,
che il PD ha avviato il nuovo corso della politica,
di fatto determinando una nuova Italia
e un nuovo e vero bipolarismo...
Si potrebbe anche aggiungere che c'è stata una grande
rimonta, rispetto ai punti percentuali di differenza.

Però, lo scopo era quello di vincere, di non consegnare
ancora una volta l'Italia a Berlusconi.
Si è deciso di andare da soli, di andare liberi,
per "governare" in piena libertà...
Berlusconi ha vinto, invece, e di molto.
Questa situazione cancella qualsiasi dato.

Semplicemente siamo arrivati "secondi",
ma in una gara così importante, conta
solamente il vincitore.
E' stato bellissimo fare campagna elettorale,
è stato bellissimo credere che SI POTEVA FARE,
è stato bellissimo conoscere tanti volti
e condividere insieme una strada
di entusiasmi e passioni.

Ora lo sconforto e l'incredulità prendono
il soppravvento... C'è amarezza, delusione...
Ma niente è finito...
Per ricostruire il Paese c'è bisogno di tutti,
maggioranza, opposizione, minoranze...
Serve ancora l'impegno di tutti,
l'entusiasmo che ci ha caratterizzato
in questi giorni di fuoco...
Come giustamente dice Sasà:
"Le idee, a differenza delle illusioni, hanno vita lunga"

Ma tutto questo domani...
ora è il momento di riposarsi,
forse cullandosi un'pò nel dolore,
che fa male, ma che serve per ricominciare.

P.S.:
Onore ai vincitori...e sportivamente anche
in bocca al lupo, perchè sappiamo ridare
agli italiani il sorriso che si meritano




permalink | inviato da un mare di stelle il 14/4/2008 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

11 aprile 2008

LA PIOGGIA E IL MARE DEMOCRATICO

Grande serata democratica a Roma, in Piazza del Popolo, dove Walter Veltroni ha chiuso la campagna elettorale 2008.
Il nostro candidato premier è stato accolto da una piazza gremita, impaziente di ascoltare le parole dell'uomo della speranza.
C'erano tutti, da Adriano Panatta a Lorenzo Cherubini, da Rutelli a Zingaretti, Da super
Marione Adinolfi ai coriacei ragazzi della lista Under30.
Naturalmente c'era anche Generazione U, dove si è distinto per eleganza e stile il nostro
portavoce.
C'era una bella atmosfera... La pioggia non ha scoraggiato nessuno...
Anzi...il SI PUO' FARE si è sollevato con incredibile forza da Piazza del Popolo!
Crediamoci...fino all'ultimo respiro.







































permalink | inviato da un mare di stelle il 11/4/2008 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

10 aprile 2008

SI CHIUDE...E SI RICOMINCIA!



Cari amici,
dobbiamo riempirla questa Piazza...
VENERDI' 11 APRILE alle ore 17.30
Tutti in Piazza del Popolo per chiudere
la campagna elettorale 2008, con Walter Veltroni
che cercherà il nostro abbraccio democratico
per sentire la vittoria più vicina.

L'appuntamento, per i ragazzi di GU, alle 17.30
è davanti il Caffè Rosati, proprio al lato della piazza.
Più saremo e più metteremo paura a coloro
che questa bella Italia vogliono distruggerla!
Non lo permetteremo.

"Come può uno scoglio, arginare il mare"... di gente
che lotta per cambiare il mondo?

La presenza, la partecipazione,
ci renderanno liberi.




permalink | inviato da un mare di stelle il 10/4/2008 alle 14:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

6 aprile 2008

RESPIRO DEMOCRATICO

Ad una settimana dal voto,
lasciamo qui come post la canzone
RESPIRO DEMOCRATICO,
(scritta da Cristian e Adriana), accompagnata dal video
con le facce di molti giovani che non hanno smesso un secondo
di crederci!

Speriamo che la canzone possa essere un portafortuna.
Ci piacerebbe svegliarci martedì mattina...
e sapere di aver cambiato la Storia!


  




permalink | inviato da un mare di stelle il 6/4/2008 alle 20:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

5 aprile 2008

PD: PULMINO DEMOCRATICO

La campagna elettora è dura... impegnativa... ma divertente.
Stiamo spendendo molto tempo perchè ad una settimana dal
voto più importante della storia italiana degli ultimi decenni,
crediamo che il nostro apporto sia fondamentale.

In questi giorni i giovani democratici del V municipio hanno
organizzato molte iniziative, coinvolto molte persone,
regalato sorrisi e passione con la speranza di vincere.

Come potete vedere dal simpatico video qui sotto,
c'è stato un aperitivo politico, dove sono stati invitati vari
consiglieri municipali di diversi schieramenti (non c'è riuscito Vespa!),
poi il solito volantinaggio per le strade del quartiere....

Infine il video finisce con un'intervista stile "Le Iene" al nostro
giovane candidato al consiglio municipale Massimiliano Marcucci.
Ce la stiamo mettendo tutta...
Sempre spinti da quel sottile sogno  di "rivoluzione".

 




permalink | inviato da un mare di stelle il 5/4/2008 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 aprile 2008

APERITIVO POLITICO: NON MANCATE




permalink | inviato da un mare di stelle il 1/4/2008 alle 15:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

23 marzo 2008

POSSIAMO ANCORA VINCERE NOI

 Adinolfi: “Porto in Parlamento la rivoluzione dei blogger”

Il leader del Pd con il blogger che lo ha sfidato alle primerie
Il 14 aprile il web italiano potrebbe entrare a Palazzo: potrebbe essere infatti il giorno dell’elezione in Parlamento del primo deputato-blogger. Mario Adinolfi, 36 anni e sito internet da oltre due milioni di contatti, volto noto di Mtv per la trasmissione Pugni in Tasca, è l’unico blogger ad aver resistito alla guerra delle liste. Tra precarie telefoniste e fortunate neolaureate, tra operai e giovani imprenditori, tra duri sindacalisti e falchi confindustriali, spunta anche il suo nome: posto 18° nelle liste del Partito democratico, circoscrizione Lazio 1, potrebbe davvero essere eletto e portare a Montecitorio il Web 2.0.
Adinolfi, c’è solo lei a fare il paladino della rete?
Beh, la mia candidatura era abbastanza naturale, ho fatto il candidato alle primarie del Pd e con i blogger di Generazione U ho raccolto un consenso che credo legittimi il mio stare in lista. Avrei sperato di vedere molti altri blogger candidati, magari in entrambi gli schieramenti.
Alle primarie lei ha usato come slogan sul web “si può fare”. Veltroni ha copiato?
Veltroni ha fatto proprio lo slogan migliore delle primarie del 14 ottobre. Sono lieto che lui e i suoi collaboratori leggano il mio blog. Fanno bene, è una fucina di idee e non per merito mio, ma per via del fatto che migliaia di persone lasciano lì i loro pensieri.
Non è che l’hanno messa in lista per recuperare qualche voto dei grillini?
Non lo so, spero di avere altri meriti. Credo che quanto ha costruito Beppe Grillo attraverso il suo blog non vada sottovalutato né demonizzato. Io comunque chiedo esplicitamente ai Meet Up di Grillo di sostenere con il loro voto il Pd.
Dica la verità Adinolfi, a lei che ha corso come leader nelle primarie del Pd, che effetto fa avere per capolista la giovane Marianna Madia?
Mi dà più fastidio sapere che in posizione di elezione sicura ci sono la segretaria di Fioroni e la figlia di Cardinale.
La polemica tra Radicali e cattolici ha nuociuto al Pd?
Io non ho stappato champagne dopo l’intesa con i Radicali.
Se andrà in Parlamento troverà Luca Barbareschi, con cui ha litigato in tv.
Barbareschi disse delle stupidaggini sul dittatore fascista Francisco Franco e io sono tanto legato al Web 2.0 quanto all’antifascismo, che per me resta un valore.
Time l’ha inserita tra le dieci giovani speranze della Young Italy e il New York Times l’ha intervistata assieme a Grillo nel celebre articolo sul declino italiano. Come spiega questo fascino che la stampa internazionale subisce per i blogger italiani?
Se Tg1 e Corriere della Sera si guardano bene dal raccontare quel che stiamo combinando sulla Rete, all’estero invece capiscono bene che un blogger eletto in Parlamento sarebbe una piccola rivoluzione per la statica Italia. Che è cambiata grazie alla rete, alla mobilitazione politica nata dai blog, con un filo rosso che parte dal V-Day, passa per le primarie del Pd e arriva a queste elezioni. Non so ancora bene fino a dove ci porterà, ma di certo lontano da dove siamo partiti.
Adinolfi, chi vincerà le elezioni?
Siamo indietro, ma ancora in grado di vincerle noi.




permalink | inviato da un mare di stelle il 23/3/2008 alle 20:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

18 marzo 2008

14ottobre.ilcannocchiale.it



E' nato il blog del circolo del Pd 14 OOTOBRE di Roma Pietralata.
E' nato grazie alla spinta innovativa di molti di noi...
E' nato, abbattendo resistenze e diffidenze...
E' nato per creare una nuova piattaforma di partecipazione e confronto.
E' nato, tra l'entusiasmo di tutti.
Ora però deve crescere...
Per questo si chiede a tutti di partecipare, di commentare,
di esprimere le proprie idee...
L'indirizzo è www.14ottobre.ilcannocchiale.it




permalink | inviato da un mare di stelle il 18/3/2008 alle 22:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 marzo 2008

ADINOLFI IN PARLAMENTO? Perchè no!

La Tana di Via Monterone è un pò buia, per questo le riprese non sono ottimali... nemmeno l'audio è un gran chè... ma le facce, quelle sono sempre le stesse, belle, vive, perchè la voglia è sempre quella di "cambiare il mondo".

Il video racconta alcuni passaggi dell'incontro di ieri sera, dove gli ex generazione U si sono incontrati per organizzarsi, in modo da dare il massimo apporto elettorale al Partito democratico, all'elezione di Veltroni premier... e perchè no.. dello "scapigliato" in Parlamento...

La strada è irta e in salita... ma a noi le sfide picciono quando sono impossibili.


 




permalink | inviato da un mare di stelle il 7/3/2008 alle 18:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

4 marzo 2008

IL DISCORSO PIU' BELLO

IERI AL PATTO GENERAZIONALE...
DOMANI QUI!

OGGI PERO' SI DEVE COMBATTERE PER VINCERE!

 


Il Pd deve vincere le elezioni, perchè io voglio essere rappresentato da un parlamentare così.




permalink | inviato da un mare di stelle il 4/3/2008 alle 17:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

3 marzo 2008

MO SO' CAZZI!



Scusateci la scurrilità... ma la notizia che le liste per il Parlamento hanno candidato in posizioni eleggibili personaggi a noi cari, ci ha un pò fatto perdere lucidità.

La Rete c'è. Il mondo della Democrazia Diretta c'è. Il mondo della rivolta generazionale è presente.
C'è Marione Adinolfi, candidato in Lazio 1 alla diciottesima posizione.
C'è Ivan Scalfarotto, candidato in Lombardia 1 alla quindicesima posizione.

C'è solo una condizione per rendere eleggibili queste candidature: VINCERE!

Il Pd deve vincere, non per Veltroni, per D'Alema o Fassino, o per le altre personalità politiche che occupano i primi posti delle liste nazionali.

Non basterà la grinta di William Wallace... non basterà essere incazzati, come durante le primarie. Ora serve organizzazione, determinazione, intelligenza, passione, cuore. Per fortuna non ci manca nulla!

Bisogna vincere per permettere a gente come Mario di rappresentare in parlamento un mondo intero, quello della rete, dei blog, dei giovani che qualche mese fà  "volevano cambiare l'Italia" al grido SI PUO' FARE!

Da IMILLE a Generazione U, dalla pazienza e alla caparbietà di Marco e Marco, alla intraprendenza di Timoteo e Luigi, fino all'esuberanza di tutti quei ragazzi che hanno sostenuto Un Mare Di Stelle.

Per loro e per tanti altri dobbiamo costruire una vittoria senza precedenti.

Dobbiamo vincere le elezioni...
fosse pure l'ultima cosa che proviamo a fare...insieme!




permalink | inviato da un mare di stelle il 3/3/2008 alle 21:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

29 febbraio 2008

PELO E CONTRO PELO

L'abbiamo letta sul suo blog, e ci è piaciuta molto... perchè ci accomuna, ci riguarda, ci fa pensare.

“L'unico incoraggiamento che posso dare, e che regolarmente do, ai giovani, è questo: battetevi sempre per le cose in cui credete. Perderete, come le ho perse io,tutte le battaglie. Una sola potete vincerne: quella che s'ingaggia ogni mattina, quando ci si fa la barba, davanti allo specchio. Se vi ci potete guardare senza arrossire, contentatevi. (Dopodichè mi viene subito da pensare che forse è per questo che oggi vanno di moda le barbe lunghe)...''.
                                                                                                                        Indro Montanelli




permalink | inviato da un mare di stelle il 29/2/2008 alle 20:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

28 febbraio 2008

FAMMI SENTIRE LA VOCE

E' nato un nuovo blog....
La testata è bellissima...
Bellissima è anche la vocazione... quella di raccogliere le idee dei giovani, le loro richieste... Sentire la loro voce, alla vigilia delle elezioni più importanti della seconda Repubblica...
Facciamoci sentire... anzi GRIDIAMO!




permalink | inviato da un mare di stelle il 28/2/2008 alle 23:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (273) | Versione per la stampa

28 febbraio 2008

DALLE AGENZIE DI STAMPA UN SOLO GRIDO!

 
Apc-PD/ 'GENERAZIONE U' CHIEDE VIA WEB DI CANDIDARE MARIO ADINOLFI
De Amicis:"ci sentiamo parte del Pd, Adinolfi puó rappresentarci"

Roma, 28 feb. (Apcom) - Il movimento blog 'Generazione U' chiede al segretario del Pd Walter Weltroni ed al Vicesegretario Dario Franceschini la candidatura di Mario Adinolfi alla Camera, con una lettera pubblicata sul blog di Marco De Amicis, fondatore insieme ad Adinolfi di Generazione U e coordinatore della campagna dei blogger alle scorse primarie.

"La scorsa estate - scrive De Amicis - abbiamo dimostrato di voler stare nel Pd e di voler dare il nostro apporto alla nascita di questo nuovo partito, che oggi ci fa sentire parte attiva anche della campagna elettorale che stiamo vivendo. Noi bloggers sosteniamo la candidatura di Walter Veltroni convinti che sia il meglio per la rinascita di questo paese, ma siamo altresí convinti che la nostra natura critica un po' da pierini della situazione, possa in questo senso aiutare e non essere, come qualcuno si ostina a dire, una zavorra di cui liberarsi".

"Decine sono i ragazzi che hanno coordinato le nostre candidature nelle regioni e centinaia i candidati che poi si sono messi in gioco, per raccogliere quelle migliaia di voti che, pensiamo, potrebbero essere un talento da far fruttare per il bene comune del partito. Ci sentiamo parte del Pd - conclude - per questa nostra significativa parte, chiediamo la candidatura di Adinolfi a rappresentarci".

Gic

281221 feb 08GMT




permalink | inviato da un mare di stelle il 28/2/2008 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

27 febbraio 2008

FINO ALL'ULTIMO RESPIRO

Un Mare di Stelle non dorme più, perchè ogni giorno c'è una riunione...
Ogni giorno si passano ore al cell a studiare le soluzioni migliori...
Migliori per sostenere le nostre idee, le nostre "vocazioni democratiche".
E' dura. E' difficile fare la scelta giusta. E' difficile capire quale può essere
la strada più adeguata a "valorizzare" le nostre esperienze.
La politica è così.
Forse ci piace così...
O forse ci piace perchè contiene in seno quell'illusione così romantica
che ci fa sperare di cambiare il mondo...
In attesa di conoscere le liste dei candidati in Parlamento...
Proviamo a dire la nostra, a sostenere Mario e i "direttisti" nella loro corsa,
in tutte le occasioni, in tutti gli appuntamenti nei quali è richiesta la
partecipazione, anche insieme a qualche amico, dove non sempre
è necessaria pensarla allo stesso modo su tutto...
Intanto di seguito c'è un filmato...che ci ha fatto impazzire.
Ci proviamo.... fino all'ultimo respiro... perchè siamo fatti così!  




permalink | inviato da un mare di stelle il 27/2/2008 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

21 febbraio 2008

DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE

MARIO FOR PRESIDENT!




NON SOLO IL "BOSS" E' STATO DERUBATO DELLO SLOGAN "SI PUO' FARE"
NON SOLO IL BOSS E' STATO "RICOPIATO", A PIU' RIPRESE, PER LE SUE IDEE SULL'IMPORTANZA DELLA RETE, DELLA DEMOCRAZIA DIRETTA, DELLA RAPPRESENTANZA DEGLI UNDER 35 IN PARLAMENTO (vedi Letta durante le primarie, Veltroni durante le attuali politiche, Rutelli nelle comunali).
NON SOLO IL "BOSS" E' STATO PROFETA DELLA PIU' IMPORTANTE RIVOLUZIONE DELLA POLITICA ITALIANA, QUELLA DEL RICAMBIO GENERAZIONALE, QUELLA DELLA "GENERAZIONE INVISIBILE" MIGLIORE RISORSA DEL PAESE (qui sia destra sia sinistra vorrebbero arrogarsi il diritto di "parlare" ai giovani).

NON SOLO IL "BOSS" HA SFIDATO UNA CANDIDATURA "VELLEITARIA", GARANTENDO UN BRICIOLO DI DEMOCRAZIA IN PIU' DURANTE LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO.

NON SOLO ...MOLTE ALTRE COSE....

IL BOSS, DI DIRITTO, DOVREBBE ESSERE CANDIDATO AD OCCUPARE UN POSTO IN PARLAMENTO.

DI DIRITTO PERCHE' SI E' CANDIDATO CORAGGIOSAMENTE PER COSTRUIRLO QUESTO PARTITO DEMOCRATICO, A DIFFERENZA DI TANTI ALTRI CHE SI SONO TIRATI INDIETRO, PREFERENDO GLI ACCORDI NELLE SEGRETE STANZE PIUTTOSTO CHE IL RISCONTRO ELETTORALE.

DI DIRITTO, PERCHE' IN MODO DEMOCRATICO E DIRETTO, HA CHIESTO AL POPOLO E A TUTTI I GIOVANI (E NON AGLI APPARATI DI PARTITO) DI DECIDERE SULLE SUE IDEE...

DI DIRITTO, PERCHE' HA DIMOSTRATO DI RAPPRESENTARE IL CAMBIAMENTO, DI VOLERLO, DI COMBATTERE PER LA RIVOLUZIONE, CON UN MANIPOLO DI GIOVANI SPROVVEDUTI DI ESPERIENZA (i famosi 300), MA CHE HANNO SAPUTO MOBILITARE COSCIENZE E ABBATTERE CERTEZZE.

DI DIRITTO, PERCHE' HA INSINUATO A TUTTI GLI ITALIANI IL DUBBIO CHE "QUALCOSA SI PUO' FARE"!

DI DIRITTO, PERCHE' GLI VOGLIAMO BENE.


Spingiamo Mario candidato del PD alla Camera dei Deputati.
Lanciamo la campagna:
uno per tutti, blogger in parlamento.



Copiate e incollate il codice per mettere il banner sui vostri blog:

<p align=center><a href="http://luigibeccia.ilcannocchiale.it/post/1798020.html" target="_blank"><img border="0" src="http://luigibeccia.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/55776/BANNERMARIO.bmp" width=160 height="104"></a></p>






permalink | inviato da un mare di stelle il 21/2/2008 alle 15:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa

20 febbraio 2008

SI E' OFFESO!

Niente candidatura alle prossime elezioni politiche del 13 e 14 aprile per Vincenzo Visco e Ciriaco De Mita.

Il vice-ministro dell'Economia, Vincenzo Visco in una lettera inviata al segretario del Partito democratico Walter Veltroni afferma di non volersi candidare perché "è meglio valorizzare i giovani economisti" ed aggiunge: "Dopo 24 anni di presenza in Parlamento e dopo 7 legislature, ci sono motivi oggettivi (e soggettivi) per ritenere conclusa la mia esperienza parlamentare. La mia presenza in Parlamento non è decisiva. Al tempo stesso, in questi anni, ho lavorato molto all’organizzazione politica e culturale indirizzata alla formazione di giovani economisti, interessati alla politica e ai problemi del Paese".
Polemico invece Ciriaco De Mita: "Nell’applicazione dello statuto sono vittima dell'età e per questo mi ribello e vi lascio. Mi sento insultato". Riferensosi al regolamento del Pd che stabilisce che chi ha già svolto tre mandati parlamentari non può più candidarsi. Ma il motivo del risentimento maggiore da parte di De Mita é dovuto ai "criteri di selezione della classe dirigente" che "fanno riferimento all’età e non all’intelligenza; per me sono un insulto per questo lascio il partito". "La mia partecipazione alla costruzione del Pd - ha spiegato De Mita - è sempre stata segnata dalla preoccupazione e dal dubbio. Ma qui anzichè metter mano a un soggetto democratico si sta edificando qualcosa basato più sul desiderio che non ancorato alla realtà». Secondo De Mita il Pd ha intenzione di "trasferire il modello americano alla nostra realtà". De Mita però non lascerà la politica infatti ha precisato "Come diceva un poeta spagnolo, "Quando morirò morirò con la chitarra in mano", io dico che quando morirò farò l'ultimo discorso elettorale" indiscrezioni, al momento non ancora confermate, prospettano un accordo con Tabacci e la Rosa Bianca.




permalink | inviato da un mare di stelle il 20/2/2008 alle 14:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio